Come aprire il vassoio della scheda SIM senza lo strumento originale

Il cellulare è caduto a terra e la scheda SIM non ti riconosce. Tocca lo scomparto e rimettilo in posizione. Tuttavia, c'è un problema: non riesci a trovare il dispositivo che apre l'alloggiamento della scheda. Cosa si può fare su questo problema più comune di quanto sembri? Non ti preoccupare Vi mostriamo aprite il vassoio della carta SIM senza lo strumento originale .

Con un orecchino

Il più elementare e qualcosa che dà sempre risultati: un orecchino . Anche se può sembrare assurdo, le misure di un pendente o di un piercing si adattano meravigliosamente al buco della carta SIM.

Devi solo fare attenzione con una cosa: il completamento dell'orecchino o Il piercing non ha qualcosa che possa ostacolare l'apertura. Pensa che se un pezzo rimane dentro quel piccolo buco, dovrai andare da un tecnico per tirarlo fuori.

Una graffetta

La graffetta di una vita. In realtà, si potrebbe dire che lo strumento che viene fornito di serie per aprire la SIM è molto simile a questo. Basta srotolare una delle terminazioni e inserirla nel foro. Non ci sono più misteri.

Ricorda che ogni graffetta ha dimensioni diverse, quindi cerca quella che si adatta alle dimensioni di quel foro (non andare a introdurre uno più grasso e scopri che il dispositivo non solo non lo fa si apre, ma è bloccato.)

 Come aprire il vassoio della scheda SIM senza lo strumento originale "width =" 1280 "height =" 720 "/> </p>
<h2> La clip </h2>
<p> Dalla graffetta passiamo alla clip <strong> </strong>quest'ultima usata per i vestiti. Come per il punto precedente, l'unica cosa che devi sapere è la dimensione. Di solito ci sono diversi modelli, quindi assicurati che tutto sia a posto. </p>
<h2> La punta della matita meccanica </h2>
<p> Se usi una matita meccanica, il completamento di questa operazione può aiutarti senza problemi. Non stiamo parlando di te che usi il mio, <strong> ma della parte metallica in uscita </strong>. Devi solo estenderlo il più possibile e inserirlo finché non fa clic. </p>
<p> <img onerror=

Navigazione articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *