Come rendere più sicuro TeamViewer

Il supporto remoto è un metodo per controllare altri PC a distanza ed aiutare gli utenti in difficoltà, ed esistono un sacco di programmi con il quale possiamo fare ciò. Uno di questi è Teamviewer, ma da qualche tempo ha un problema sul fronte della sicurezza.

Non fu una bella notizia, quella accaduta durante il 2016: Teamviewer, un popolare programma per il supporto remoto, è stato violato nelle sue migliaia di account. Molti utenti si sono ritrovati con PC completamente derubati del loro accesso ed i loro dati compromessi. Se non siete corsi ai ripari in quel momento, è decisamente ora di farlo adesso.

Ecco tutti i migliori modi per proteggere il nostro Teamviewer:

Aggiornate Teamviewer. Ovviamente, aggiornare il programma è il primo passo da fare per ottenere tutte le ultime protezioni disponibili per proteggere il nostro PC da accessi indesiderati. Potete fare ciò in diversi modi, sia del programma che riscaricando Teamviewer dal sito principale.

Tenete Teamviewer attivo solo quando serve. Eliminate l’avvio del programma insieme al sistema operativo. Aprite il programma solo quando avete la necessità d’usarlo. In questo modo, anche se qualcuno conosce il vostro accesso, non può aprire il vostro PC perché Teamviewer è chiuso.

Cambiate password ed impostatene una più sicura. Questo specialmente se avete un account Teamviewer, dal quale appunto sono state violate tutte le password. Se non avete un account Teamviewer, cambiare la propria password può essere comunque una buona decisione. Usate una password lunga e che non può essere intuita facilmente.

Usate l’accesso a due passaggi (o fattori). Un altro sistema per aumentare esponenzialmente la sicurezza di Teamviewer è abilitare l’accesso a due passaggi, un sistema che permette di accedere al vostro account solamente tramite un codice unico che potete leggere sul vostro cellulare. Senza di quello, nessuno può entrare nel vostro PC.

Personalizzate le opzioni passo per passo. Ricordatevi che Teamviewer è un programma con una grande quantità d’impostazioni con il quale potete personalizzare ad hoc l’accesso al vostro PC. Potete anche negare tutte le connessioni in entrata, ma permettere comunque al programma di funzionare per quelle in uscita. Aprite perciò le opzioni e personalizzate ogni aspetto di Teamviewer, eliminando tutto quello che ritenete superfluo o nocivo per la vostra sicurezza (ma fatelo, naturalmente, passo passo e sperimentando).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *