Il classico ruolo narrativo è affiancato da suo cugino, il dungeon crawler

Planescape: Torment & Icewind Dale: Enhanced Editions per Nintendo Switch è un pacchetto di contrasti di giochi di ruolo. Da un lato, abbiamo l'edizione migliorata di Planescape: Torment, un gioco principalmente narrativo, in cui è consigliabile creare un personaggio "intellettuale" per godersi i dialoghi ed evitare il più possibile i combattimenti. D'altra parte, abbiamo Icewind Dale (e le sue due espansioni, Heart of Winter e Trials of the Luremaster), un gioco che ha spogliato elementi di Black Isle (addio morale, partner complessi, mondo aperto …) per offrire azione e combattimenti ininterrotto, nel più puro stile del diavolo.

Come per Baldur's Gate 1 + 2 Enhanced Editions, uscito anche la scorsa settimana per Switch, PS4 e Xbox One, con Planescape + Icewind siamo a metà strada tra remaster e remake; sono edizioni che modernizzano i due giochi a livello grafico e giocabile, ma non al livello di renderli irriconoscibili. Ad esempio, nel caso di Icewind Dale abbiamo una modalità storia (nel caso in cui tu abbia problemi a ottenere i controlli e desideri andare a lavorare), tutti i bug delle versioni classiche sono stati corretti, l'interfaccia è più intuitiva, le trame godono nuovo rendering …

Lasciando da parte la grafica, l'aggiunta più interessante viene dal lato dei controlli. Come regola generale, il gioco di ruolo isometrico non si adatta molto bene al mondo delle console. Puoi vedere l'assenza di un mouse e una tastiera con cui poter ordinare con precisione il prossimo attacco del nostro team, la posizione in cui vogliamo occupare alcuni dei suoi membri … Se una battaglia complessa di solito dura da sola su PC, console Rende insopportabile. Tutto cambia in Planescape: Torment & Icewind Dale: Enhanced Editions.

Hai due stili di controllo in queste edizioni espanse (e quelle delle due Baldur). Lo stile tattico (sposta manualmente il cursore sul gruppo di nemici a cui vuoi indirizzare il tuo gruppo di eroi) e un nuovo stile in cui controlli direttamente i tuoi personaggi e il gioco seleziona automaticamente l'oggetto interattivo più vicino e l'azione contestuale Più logica da eseguire. Ad esempio, se ti sposti verso una scala, il cursore la indicherà automaticamente e ti mostrerà che puoi continuare a scendere al piano successivo del sotterraneo. È elegante, semplice e, soprattutto: funziona.

Questi controlli modernizzati semplificano entrambi i giochi di ruolo anche se i loro stili sono totalmente diversi. Nel caso di Planescape: Torment, un gioco pieno di oggetti su cui indagare, personaggi con cui parlare, dover "pettinare" ogni area alla ricerca di questi elementi interattivi finisce per diventare molto stanchi. D'altra parte, con i controlli modernizzati, basta premere un pulsante per vedere immediatamente gli elementi interattivi e con il bastone andiamo da loro per vedere cosa possiamo fare.

Nonostante sia un fan tormentato inveterato, la sezione iniziale nella casa funeraria mi rende un calvario anche quando lo suono su PC. È un'area molto densa, con molte catene di puzzle obbligatorie per uscire e avere i primi indizi sulla nostra identità. Con Switch, quest'area mi ha superato più velocemente e sono stato in grado di concentrarmi sul godermi la sua deliziosa narrazione e gli splendidi dialoghi.

Lo stesso vale per il caso di Icewind Dale. Soprattutto nel caso di Icewind Dale. Questo gioco vuole essere un diavolo o un cingolato sotterraneo, ma ha ereditato il sistema di combattimento di Baldur. Ciò significa molte pause, molti movimenti di raggruppamento e tattici. Nella versione per tablet, Icewind Dale era un calvario. In Switch invece, il combattimento è più veloce e più fluido. È più facile entrare nel flusso.

Anche il resto dei controlli velocizza il gioco. Ingrandisci più o meno con i pulsanti su e giù. I trigger invocano i radiali per gestire la tua squadra o il menu generale da cui puoi accedere all'inventario, al quotidiano con le missioni, al sistema di riposo …

E le avventure stesse che ti aspettano? Planescape: Torment è il corso principale. Stiamo affrontando uno dei classici di riferimento all'interno del ruolo. È stato uno dei primi titoli a dare la priorità alla narrazione prima del combattimento e a parlare di argomenti così profondi come l'anima, il bene e il male, la possibilità di riscrivere la nostra vita … Tutto condito con un contesto attraente come Sigil, città- crocevia, luogo in cui i portali incontrano tutti i tipi di dimensioni. Oh, e non dimentichiamoci di un cast di compagni diversi come il teschio parlante Morte, il mago piggomaniaco Ignus o il ladro Annah-de-las-Sombras.

La sua premessa: tu sei il Sin-Name, un personaggio che si sveglia completamente amnesico in una casa funeraria e il cui unico indizio sulla sua identità è uno strano messaggio tatuato sulla sua pelle. Questo inizio narrativo ti consente di decidere i valori morali ed etici del personaggio, garantendo così un'ampia rigiocabilità. Consiglio vivamente di sostituirlo con attributi diversi, poiché questi influenzano il grado di ricordi che possiamo sbloccare e che a loro volta cambiano radicalmente la storia.

Grazie alla sua agile durata (20-30 ore), è facile e piacevole giocare a Planescape: Tormento ancora e ancora per godermi i suoi molteplici percorsi (starò con questo partner? Terrò questa fazione?).

Icewind Dale è invece il cast "il meno eccellente" del gioco di ruolo Black Isle. Ha cercato di innovare con un ritmo più vertiginoso che ha sacrificato tutti gli elementi per i quali i fan di Black Isle hanno adorato i suoi giochi. Non è un gioco "cattivo", ma essendo l'unico degno di nota di una famiglia di "eccellenti", si nota il suo calo di qualità.

Fortunatamente, i combattimenti di Icewind Dale (il suo obiettivo principale) sono fantastici grazie all'eredità Infinity Engine. Mentre un diavolo può diventare un "passo avanti", Icewind Dale (specialmente nella seconda metà) è afflitto da incontri molto ben ponderati per costringerti a spremere il massimo dai professionisti della tua squadra. In alcuni momenti, Icewind Dale gode di battaglie più complesse rispetto agli altri suoi fratelli e cugini.

Il punto più alto di Icewind Dale è la sua prima espansione, Heart of Winter; Ha incontri meglio dosati e ha anche una narrazione un po 'più complessa, che ti aiuta a rimanere agganciato.

Va notato che, sebbene Icewind Dale non sia così soggiogabile come prendo Torment, le edizioni ampliate includono nuovi oggetti e circa trenta nuove combinazioni di classi che incoraggiano la sperimentazione. Se rimani agganciato a questa campagna e ne senti di più, hai la possibilità di spenderla di nuovo.

Con la sua linearità, la sua azione quasi ininterrotta e il suo saccheggio, Icewind Dale è il gioco perfetto per le pause tra giochi più complessi.

Consiglio Planescape: Torment + Icewind Dale: Enhanced Editions? La risposta è un "sì, ma". Planescape è breve, ma giocabile mentre Icewind Dale è un gioco singolo. Il primo è quasi al 100% narrativo mentre il secondo è un combattimento dopo l'altro. Se sei un creatore di ruoli flessibile a cui piacciono entrambi gli elementi (narrazione + combattimento), adorerai questo pacchetto. Tuttavia, se sei attratto solo da uno di questi giochi, è meglio che ci pensi o aspetti la possibilità di uscire in autonomia su console.

Se questa disparata combinazione di giochi di ruolo non è scomoda per te, sei a un passo dal giocare o interpretare un classico nella narrazione e entrare in un epico dungeon-crawler. Insieme alle due nuove versioni della saga di Baldur e con Neverwinter Nights in agguato all'orizzonte, avere questi classici su una console portatile come Nintendo Switch è un miracolo.

Versioni per console Planescape: Torment + Icewind Dale sono disponibili dal 15 ottobre 2019 per Nintendo Switch (versione analizzata), PS4 e Xbox One.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *