Queste sono le principali novità rimaste nel 2019

Esistono due sistemi operativi per telefoni cellulari sul mercato: iOS e Android . Sebbene i suoi concorrenti provino a fare del loro meglio, prendono quasi tutta la quota di mercato tra loro, grazie in gran parte al rendimento dei team di Google (con Android) e Apple (con iOS).

2019 ci ha lasciato grandi novità in entrambi i sistemi operativi, soprattutto grazie all'output di iOS 13 e Android 10. Vi diciamo quali erano le sue caratteristiche principali.

Novità di iOS 13 nel 2019

Abbiamo iniziato con il sistema operativo Apple. A differenza di Google, Apple sa bene che la frammentazione degli utenti non è una buona notizia, quindi prova sempre che gli utenti aggiornano sempre all'ultima versione in modo che i dispositivi funzionino correttamente. Con iOS 13 lo hanno raggiunto di nuovo, e questo è stato, in gran parte, dalle novità introdotte.

Modalità oscura

Una delle principali aggiunte introdotte è la modalità oscura in modo nativo . Prima che potesse essere realizzato grazie ad alcune applicazioni che lo hanno portato tra le sue specifiche, oltre a fare configurazioni su iPhone attraverso temi e derivati. Tuttavia, era poco accessibile, complesso e, soprattutto, noioso quando si trattava di sistemare tutto a poco a poco.

Grazie a questa modifica, l'intera interfaccia viene convertita in quella tonalità scura così conosciuta da tutti. E quando diciamo "tutto" è letterale: dalle impostazioni al notebook attraverso messaggi o applicazioni. Naturalmente, ogni sviluppatore può decidere se disattivare questa opzione con la propria app, ma tramite Apple non ci saranno scuse al momento dell'uso .

Scrittura più rapida

D'altra parte, Apple ha anche aggiunto in iOS 13 una funzionalità per scrivere che era già stata su Android da un po 'di tempo. Abbiamo parlato di Quick Path quel modo particolare di scrivere che consiste nel far scorrere il dito sullo schermo per formare parole e frasi. Per alcuni, un fastidio, ma per altri, un genio per rendere tutto più semplice.

Miglioramenti della fotocamera

Con iOS 13 abbiamo anche apportato numerosi miglioramenti alla fotocamera. No, non parliamo di hardware, ma di come Apple ne approfitta sui suoi dispositivi. Per cominciare, lo sblocco facciale attraverso la fotocamera frontale è stato ottimizzato. Con questo sistema operativo la velocità è stata aumentata del 30 percento rispetto alla versione precedente, apprezzata nel lungo periodo.

E per quanto riguarda l'elaborazione delle immagini, l'applicazione predefinita per scattare foto migliora le specifiche della fotocamera. Tuttavia, la chiave è quando arriva l'edizione . Ora puoi aumentare l'intensità della luce per giocare con gli sfondi nei ritratti. Allo stesso modo, le possibilità di modifica a livello di contrasto, saturazione, ombre e molto altro sono estese (e con l'ultima fotocamera dell'iPhone questa è una meraviglia, specialmente quando si scattano foto notturne).

E aggiornamenti generali

Dato che non poteva essere diversamente, l'intero pacchetto di miglioramenti specifici è stato integrato da altri più generali. Un buon esempio di ciò è che ora se abbiamo gli AirPods in funzione, Siri è in grado di leggerci i messaggi che accedono al dispositivo. Inoltre, è stata aggiunta la funzione Condividi audio che serve a condividere ciò che sentiamo quando porti il ​​nostro dispositivo Apple su un altro uguale.

Infine, alcune applicazioni come Promemoria e Mappe sono state riprogettate esteticamente, per non parlare dell'Apple Store e di tutto ciò che riguarda gli aggiornamenti delle app (che ora pesano meno e si scaricano più velocemente) . E sì, non abbiamo dimenticato: ci sono nuovi emoji .

Novità di Android nel 2019

Una volta che le notizie su Apple sono state discusse, è la volta della nuova versione di Android, conosciuta in linea di principio come Android Q e che ora è Android 10 . Il sistema operativo di Google è caratterizzato da una maggiore frammentazione del mercato, come abbiamo già detto (è quello che deve essere un modello di Xiaomi, Huawei, Samsung o Sony e che il terminale principale per ricevere il sistema operativo sii sempre il Google Pixel). Tuttavia, ciò non esclude che milioni di dispositivi siano stati in grado di godere di Android 10 dal suo lancio appena tre mesi fa.

Modalità oscura

Per cominciare, Google ha anche messo batterie con il tema scuro . In Mountain View sanno bene che le persone non vogliono far esplodere le palpebre con tale luminosità e desiderano che la batteria duri un po 'più a lungo. Con Android 10 è stato raggiunto, poiché questa modalità scura utilizza il cosiddetto "nero puro" in modo che il risparmio della batteria sia maggiore. Inoltre, è implementato in tutta l'interfaccia.

Miglioramenti della sicurezza

D'altra parte, e questo farà piacere a molti, Android 10 è più sicuro dei suoi predecessori . In Google sono consapevoli che la sicurezza e la privacy dei loro sistemi operativi devono essere maggiori (soprattutto in Google Play). Pertanto, gli aggiornamenti di sicurezza verranno eseguiti più periodicamente e rapidamente nel tempo, il tutto per impedire a quelle mani indesiderate di entrare nel nostro telefono cellulare.

Allo stesso modo, questo significa anche che ora abbiamo più controlli di sicurezza all'interno delle Impostazioni del nuovo sistema operativo Google. Un semplice esempio: quando condividi la posizione con qualcuno che conosci (in Google Maps o WhatsApp, ad esempio) o un'applicazione, Android ci chiederà se vogliamo che sia condivisa in ogni momento o, al contrario, Solo quando lo stiamo usando. L'idea è sempre quella di fornire meno informazioni alle aziende che ci seguono (e questo vale anche per gli annunci che compaiono sullo schermo).

Suono migliore

Abbiamo trovato questo un grande genio quando Google lo ha annunciato, quindi ora che siamo stati in grado di dimostrarlo … lo vediamo ancora meglio! Il nome di Sound Amplifier nasconde una funzione che consente a di aumentare la qualità del suono . In questo modo, quando qualcuno ci chiama, il sistema operativo filtra il rumore di fondo e regola la voce di quella persona in modo che possa essere ascoltata meglio.

Quante volte hai ripetuto che "Non ti sento"? Come Google vuole con Android 10 per impedirti di pronunciare questa frase aiutando il suono proveniente dall'altra parte.

Gesti per la navigazione

Apple ha aggiunto i gesti con l'arrivo di iPhone X, quindi ha preso il comando in questo senso. Google ha reagito lentamente, ma con Android 10 li abbiamo finalmente tra noi (non li ha integrati in Android 9). L'idea dei gesti è quella di poter navigare più velocemente all'interno del sistema. In altre parole, che i nostri soliti compiti vengano svolti in pochi secondi grazie alla loro disposizione.

Didascalia live

Questa è una delle aggiunte che ci è piaciuta di più, soprattutto i giornalisti. Android 10 incorporava una funzione chiamata Live Caption . Il nome dice tutto: consente ai file audio e video di avere generati automaticamente i sottotitoli . Questo è perfetto nel caso in cui devi trascrivere qualcosa e non sai cosa stanno dicendo o, ad esempio, quando non possiamo ascoltare un audio – per essere in una zona tranquilla senza cuffie – e il cellulare ci scrive il testo in tempo reale. In breve, un'esperienza utente migliore sui telefoni Android.

Maggiore controllo parentale

Questa caratteristica ha sicuramente incantato coloro che sono già genitori: maggiore controllo dei genitori. I telefoni cellulari sono già nelle mani di molti bambini. Ciò significa che possono accedere a contenuti dannosi o pericolosi per loro, da qui l'importanza del controllo parentale.

Con Android 10 la gestione delle autorizzazioni è stata modificata. In altre parole, ora ci sono più possibilità di lasciare lo smartphone ai nostri bambini senza dover temere le conseguenze negative. È possibile accedervi da "Configurazione" -> "Controllo genitori" .

Più facile condividere contenuti

È ancora paradigmatico quanto sia talvolta complesso condividere qualcosa con un'altra persona. Con Android 10, Google vuole che questa attività sia un po 'più semplice. Per fare ciò, quando ora diamo condivisione sulla barra delle applicazioni Android ci mostra tutte le applicazioni potenzialmente utili per la condivisione. Tuttavia, c'è una peculiarità: l'intelligenza artificiale di Google gioca a nostro favore.

In linea di principio, Android ordina sempre alle nostre applicazioni di condividere dal più alto al più basso utilizzo. In questo modo, quegli strumenti che usiamo di più nel nostro quotidiano appariranno sempre per primi. È così semplice.

Benessere digitale

Concludiamo con questa sezione, che riteniamo sia una delle grandi novità di questo Android 10: quello del benessere digitale . Dietro questo nome si nasconde, come potrebbe essere altrimenti, un sistema che ci aiuta a rendere più sana la nostra attività quotidiana con lo smartphone.

Ad esempio, la modalità di messa a fuoco è una sezione che configura il telefono cellulare in modo che non ci distraggiamo. In questo modo, possiamo stabilire che YouTube o Instagram non si aprono quando questa modalità è attivata, né possiamo ricevere notifiche. L'idea, ovviamente, è che siamo concentrati sull'attività che stiamo attualmente svolgendo.

Questo vale anche per i siti Web, in cui abbiamo timer per controllare l'utilizzo (anche nelle applicazioni, tra l'altro), o il concetto di batteria adattiva, che non è altro che regolare i consumi della carica della batteria in base alla nostra attività (quelle app che non utilizziamo consumeranno meno, semplice).

Di tutti questi sviluppi, con quale ti trovi in ​​Android 10 e quale ti aspetti in Android 11?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *