Trovato un microfono in un famoso elettrodomestico: ci stanno spiando?

La catena di supermercati Lidl, che opera in tutta Europa, è molto famosa per i suoi piccoli elettrodomestici, che hanno una buona qualità- prezzo. Uno dei gadget più iconici è il Monsieur Cuisine, un robot da cucina con funzioni molto avanzate ad un prezzo ragionevole. Tutto ciò che riguarda questo dispositivo è stato una buona notizia … fino ad ora: è stato scoperto che include un microfono . Puoi spiarci Lidl?

Questa scoperta è stata fatta da due youtuber francesi, che hanno pubblicato un video che mostra il microfono e il modo in cui il robot ha una versione obsoleta di Android. Un mezzo molto popolare in Francia, Numerama, è stato veloce a fare eco alla scoperta e ha contattato la società Lidl per chiedere spiegazioni.

Sebbene abbiano prima negato l'esistenza del micro, hanno successivamente fornito spiegazioni dettagliate sull'argomento: ammettono che Monsieur Couisine ha un microfono, ma che è inattivo e che è stato implementato nel dispositivo pensando che era preparato a ricevere comandi vocali. Alla fine questa funzionalità è stata scartata e non ha eliminato il micro del progetto finale del gadget perché sarebbero stati molti costi.

Ma come hanno fatto gli youtuber con questo ritrovamento? La sua idea era di installare Doom nel robot da cucina una sfida che è di moda su Youtube e che consiste nell'installare questo gioco in diversi dispositivi che hanno Android, come bancomat o stampanti, non progettati per questi compiti ma il cui software lo consente.

Quando gli youtuber hanno aperto la cucina di Monsieur per accedere al suo touch screen, è stato quando hanno scoperto il microfono e che la versione di Android che conteneva il robot era molto obsoleta qualcosa che rappresenta sempre un rischio per la sicurezza.

Sebbene la spiegazione di Lidl sia credibile, è ancora un problema: gli utenti e un mezzo hanno scoperto il microfono del robot, poiché né la descrizione del prodotto né le sue istruzioni menzionano questa funzione . Inoltre, a posteriori Lidl ha ammesso a Numerama che sarebbe stato possibile attivare il micro remoto ma che le ammende che avrebbero dovuto affrontare erano molto grandi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *